Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.

La corretta gestione del criceto

La corretta gestione del criceto

La Corretta Gestione Del Criceto

Pubblicato Da Creazioni Caviose

Gen 29TH, 2021

La Corretta Gestione Dei Nostri Piccoli Amici

   Criceto dorato o siriano                                   Criceto bianco invernale                                         Criceto roborovsky

Criceto Winter White e Campbell  : lunghezza 8-10 cm, peso 30-50 grammi, vita media 2 anni

Criceto Roborosky  : lunghezza  4-5  cm, peso 20-25 grammi, vita media 3 anni

ALIMENTAZIONE

Il criceto è un roditore onnivoro.

La sua dieta è costituita da semi, verdura, frutta (pochissima) e integrazione di proteine ​​animali.

Il mix di semi va sempre lasciato a disposizione, in commercio gli unici due mix di semi di ottima qualità sono il Bunny ed il Real Nature, gli altri sono composti da troppi semi grassi e coloranti, che nel lungo periodo posso provocare problemi al fegato. La verdura va data ogni sera, fresca ed a temperatura ambiente, mentre la frutta massimo due volte a settimana, un pezzettino piccolo come la sua manina, troppi zuccheri possono provocare il diabete, la carota va trattata al pari della frutta. L’integrazione con le proteine ​​animali è importante, nel mix sopra citati è già tutto compreso e bilanciato nel modo corretto, altrimenti servire aggiungere camole della farina o un pezzettino di uovo sodo o un pezzettino di pollo bollito o yogurt di soia. Come premietti possiamo dare 1 pinolo, 1 pezzetto di noce, mandorla o nocciola, o 3 semi di lino,  o un seme di girasole ogni sera. Anche le spighe di panico sono molto gradite e possiamo darne una settimana. No a pane, biscotti, cioccolato, ruota di sali minerali e snack col miele.

CARATTERE

I criceti sono animali TERRITORIALI, non tollerano la compagnia di un loro simile, sfociando in lotte molto serie e spesso nella morte di uno dei due, va quindi tenuto un solo criceto per gabbia.

Se il criceto morde è segno di stress, spesso e volentieri causato da una gabbia troppo piccola e da una gestione scorretta.

ALLOGGIO

Le gabbie comunemente vendute nei vari negozi, purtroppo non sono idonee, troppo piccole.

Per un criceto nano (campbell, winter white e roborovsky) serve una gabbia minimo di 75 * 45.

Per un criceto dorato minimo di 100 * 50.

Nonostante sono piccini, hanno bisogno di parecchio spazio di movimento in quanto sono molto attivi.

La gabbia deve essere sviluppata in lunghezza e non in altezza, i criceti hanno una vista molto scarsa, non sono in grado di calcolare le altezze e possono cadere e farsi male.

La gabbia deve contenere un beverino, due ciotoline (semi e verdura), una vaschetta con la sabbia di cincillà che serve per la pulizia del pelo, una ruota da 20 cm di diametro per i criceti nani e di 28 cm di diametro per i criceti dorati. Misure inferiori possono provocare danni alla schiena. La ruota deve essere piena e non a griglia o possono incastrarsi le zampine e male. Si possono anche mettere dei rotoli di carta igienica finiti per intrattenimento.

No all’uso di cotone e prodotti in commercio per i nidi, si possono incastrare le zampine nelle fibre, con amputazione della zampina da parte del criceto, oppure finire nella sacche guanciali e provocare problemi seri. 

Per il nido vanno benissimo scottex o carta igienica bianca e non profumata a striscioline.

Nella gabbia non devono essere presenti griglie o scalette aperte, pericolosissime, per le loro piccole zampine.

Ecco alcuni esempi di gabbie idonee

Fop Tamburino 75 * 45 (adatta a tutti i criceti nani)       Alaska 84 * 48 (adatta a criceti russi)              Barney 100 * 50 (adatta a tutti i criceti)

INTRATTENIMENTO

I criceti hanno bisogno di uscire dalla gabbia, soprattutto i dorati hanno bisogno di uscire a scorrazzare almeno 1 ora al giorno. La soluzione migliore è un recinto che si può acquistare online o crearlo col fai da te, oppure una stanza messa in sicurezza senza angolini in cui nascondersi, facendo sempre attenzione e supervisione il criceto, soprattutto i dorati che sono formidabili evasori. Nel recinto si possono mettere tubi, ruota, labirinti costruiti in casa col cartone. E ‘sconsigliatissimo l’uso delle palle per farlo rotolare, il criceto ha una scarsa vista, circa 10 cm dal suo nasino ed essendo animale notturno si affida moltissimo al suo olfatto, la palla non permette questa cosa importantissima per lui.

LETTIERA

I criceti sono animali che amano scavare, per questo hanno bisogno di almeno uno strato di 15 cm di lettiera scavabile come truciolo depolverizzato inodore, canapa, lino, carefresh (consigliato in particolar modo per criceti con allergie o problemi cutanei)

lettiera di canapa                                           truciolo depolverizzato inodore                          carefresh  

              criceto nel suo nido

IGIENE E CURA

I criceti non necessitano di bagno. Si puliscono da soli, basta lasciare a disposizione una bacinella con sabbia di cincillà e loro si rotolano dentro per pulirsi il pelo. Il cambio lettiera va effettuato ogni 3 – 4 settimane, onde evitare troppo stress per la perdita di odori di riferimento. Generalmente i criceti scelgono un angolino come wc, una volta individuato va pulito rimuovendo la lettiera sporca ogni giorno, alcuni criceti amano fare i bisognini nella sabbia di cincillà.

I criceti hanno un metabolismo molto veloce, al primo segnale vanno portati subito da un veterinario esperto in esotici, si consiglia comunque una visita di controllo ogni 6 mesi.

Share :

Lascia un commento

Categorie

Post popolari