Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.

La corretta gestione del coniglio

La corretta gestione del coniglio

Peso : da 1 ad 8 kg in base alla razza

Vita media : 6 – 8 anni, alcuni arrivano a 10 anni

Particolarità : il coniglio non deve vivere in gabbia, ma libero per casa come un cane od un gatto

Il coniglio è il terzo animale da compagnia in Italia

ALIMENTAZIONE

Il coniglio non è un roditore, bensì un lagomorfo.

La sua dieta è esclusivamente erbivora.

Fieno fresco e di buona qualità deve essere sempre a disposizione del coniglio, utile per l’intestino e per la normale limatura dei denti che sono a crescita continua.

Le verdure devono essere somministrate a temperatura ambiente ogni giorno, la frutta invece una volta a settimana, altrimenti può portare problemi all’apparato digerente ed obesità.

Come premietti si può dare del pellet di buona qualità, ottimo è il Bunny per conigli, e pochissima uvetta.

E ‘molto importante che il coniglio segua una dieta corretta e bilanciata, per evitare malocclusione dentale o blocchi intestinali, che possono portare alla morte del coniglio, in tal caso urgente correre immediatamente da un veterinario esperto in esotici.

Assolutamente NO a pane, pasta, cereali, cioccolato e snack vari.

CARATTERE

I conigli sono curiosi, affettuosi, pigroni, vivaci, ma anche arroganti ed aggressivi, tutto dipende sia dal coniglio che dalla vita che ha in casa. Sono animali crepuscolari, attivi la mattina e la sera / notte.

Marcano il territorio in casa e sanno integrarsi anche con gli altri animali domestici. Il coniglio è un animale delicato, poco adatto ai bambini, va educato e premiato se fa le cose giuste con un’uvetta per esempio, le punizioni non le comprende, basta un secco NO.

Il coniglio tende a marcare il territorio, la sterilizzazione sia del maschio che della femmina, attenuerà questo comportamento.

Se il coniglio è mordace vuol dire che è stressato, ha bisogno di svago, creare un’area giochi per lui, lo aiuta a distrarsi. Lasciamo a disposizione del coniglio degli scatoloni e delle coperte, così che possa divertirsi a scavare senza far danni, il coniglio in natura scava e rosicchia di tutto, bisogna quindi mettere in sicurezza la casa e soprattutto i cavi dei vari apparecchi elettronici che lo attirano in particolar modo, anche le scarpe ed i vestiti, potrebbero subire decorazioni da parte del coniglio, mettiamo quindi tutto al sicuro e lasciamogli a disposizione dei legnetti. I conigli sono animali gregari, meglio quindi avere una coppia

ALLOGGIO

L’alloggio del coniglio è il più semplice di tutti: l’intera casa oppure una stanza sicura tutta per lui. Il coniglio non deve assolutamente essere chiuso in gabbia, ma vivere libero al pari di cani e gatti, salire sul divano vicino a noi mentre guardiamo la tv, dormire sul letto insieme a noi.

E ‘però necessario dedicargli una zona di casa con una lettiera (si può riusare la gabbia che si ha, togliendo la parte delle griglie ed usando solo il fondo), la zona fieno, un beverino ed un bel tappeto per un dolce sonnellino.

I conigli possono stare anche in giardino, con le giuste accortezze per metterlo in sicurezza da eventuali predatori o dal rischio di ingerire piante per lui tossiche, anche un grosso recinto va bene, però bisogna sempre ricordare che il coniglio scava e può evadere.

LETTIERA

Per la lettiera del coniglio va benissimo un fondo gabbia oppure una cassettina per gatti, meglio averne una a coniglio. Come fondo va bene del pellet 100% faggio oppure dei tappeti assorbenti da lettiera di mia realizzazione. La lettiera va pulita ogni giorno, ci vuole pazienza prima che nel coniglio impari ad usarla, bisogna vedere che angolino della casa preferisce e poi di conseguenza metterla, con tanta pazienza imparerà a fare i bisogni in quel punto, anche se magari qualcosa per casa lo fa lo stesso, ma sono abbastanza educati.

IGIENE E CURA

Il coniglio è un animale pulito e provvede da solo alla sua igiene personale. Necessita di regolari spazzolate, soprattutto nel periodo della muta, se ingerisce il pelo e non riesce ad espellerlo tramite le feci (i conigli non sono in grado di vomitarlo come i gatti) può andare incontro ad un blocco intestinale.

Le unghie sono a crescita continua, necessitano di un taglio regolare, fatevi spiegare dal vostro veterinario esperto in esotici come fare.

Le vaccinazioni annuali da fare sono 3:

  • MEV 1
  • MEV 2
  • MIXOMATOSI

Queste malattie possono essere trasmesse da mosche, zanzare, pulci e pidocchi, per questo anche se il coniglio vive in casa, è necessario sottoporlo a regolare vaccinazione.

La sterilizzazione va fatta sia nel maschio che nella femmina, che tende a placare gli ormoni e quindi il coniglio tenderà a sporcare meno in casa ed usare di più la lettiera, inoltre ha effetti benefici anche sul comportamento, rendendolo più docile ed affettuoso.

Nella femmina inoltre la sterilizzazione è molto importante, in quanto le coniglie sono molto soggette alla formazione di tumori nell’utero, una sterilizzazione preventiva combatte questo problema.

Il coniglio è un animale preda, quindi tende a nascondere problemi e malesseri, è sempre meglio portarlo ad un controllo veterinario ogni 6 mesi ed al primo sintomo di inappetenza, apatia e poche feci, è meglio andarci immediatamente

Share :

Lascia un commento

Categorie

Post popolari